Federica Terracina è nata a Orvieto il 20 01 1983 è allieva di Michele Cossyro, presso la scuola di decorazione, all’Accademia di Belle Arti di Roma. L’astrazione fenomenica influenza tutta la sua ricerca pittorica, lavora a stretto contatto come allieva con Michele Cossyro.
Nel 2007 è vincitrice di National art competition, 2008 Arte di non discriminare, workshop tenuto da Bruno Aller e Marisa Facchinetti, 2009 premio Frammenti con la compagnia “la capra canta”.
Nel 2010 inizia ad interessarsi al tessile, sia in opere d’installazione sia come costumista e assistente. L’unione tra pittura, decorazione e tessile é presente in molti lavori multidisciplinari. La relazione con lo spazio ed un attenta analisi dei materiali naturali e di riciclo si ritrova spesso nella sua poetica.
Ha lavorato e collabora con differenti compagnie, performer e fotografi tra i quali Santasangre, Outdoor Urban, TeatrinGestazione, AltoFest, Davide Adamo, Margo Chou from FAI-AR Marseille, Xavier Girard, La Belle Image fanfare, Antonino Talamo, Valletta2018 capitale europea della cultura.
Nel 2013 espone al Macro, «Factory Pd’A» Museo contemporaneo testaccio, Roma.
Nel 2014 prosegue la sua formazione in costume storico a Parigi “Greta Costume” istituto Paul Poyret.
Dal 2015 sono attivi i workshop ed interventi pedagogici in scuole, associazioni culturali e festival, soprattutto con il progetto “Abito: come esplorare il territorio attraverso l’arte tessile”.
Dal 2015 collabora con l’osservatorio critico all’edizioni grafiche del “Foglio” guida estetica ad Altofest. Nel 2016 inizia a comporre il libro “Epanadiplose” con Julie Bonnafond, casa editrice “Les Editions Abordables” verrà pubblicato settembre 2018.
Ad oggi lavora come artista indipendente e nel 2015 crea l’alter ego incredible fox.

Incrediblefox e Federica Terracina

Federica Terracina nasce grazie all’aiuto di un medico ribelle dal cuore nobile in una ridente cittadina umbra, dove gli etruschi sussurrano ai mostri e il medioevo incombe sovrano.
Dalla madre riceve la scintilla della curiosità, il padre invece le insegna l’arte della navigazione e aimé la natura le regala un altissimo astigmaismo a cui segue una bizzarra percezione dello spazio.
In quei selvatici boschi incontra per la prima volta Incredible Fox, tra i due fu folgorazione immediata. La volpe, da anni impegnata contro la tirannia di Topolino, si era infatti rifugiata in natura, ma grazie al tesoro dei Goonies i due iniziano a comunicare telepaticamente. Sotto i precetti dell’abile animale la bambina inizia a manifestare il suo dissenso contro Minnie, combatte poi il fascino di Puccie, ma mai si libererà completamente dell’irresistibile vibrazione del pink.
Dopo qualche anno Incredible Fox, psicoterapeuta di Spawn, parte per un viaggio in oriente mentre la ormai teeneger Federica si diletta nella scoperta della tekno industriale e del digital noise: frequenze che cambieranno la sua percezione acustica. In questa fase delicatissima conoscerà l’abilità nel riuso e la totale fascinazione per i luoghi del lavoro dimenticato.
La volpe tornata dal suo lungo viaggio, tra esplosione di Akira e la passionale storia d’amore con Kabukiman, si riavvicina alla giovane Federica con la quale decide di fondersi. Il rito fu affidato a Paperino, incaricato Auguro. Fu la sua distrazione nell’interpretare il fulmine o fu il fato, successe una cosa inaspettata! Invece di fondersi, dai nostri piccoli antieroi, emersero due nuovi personaggi: una vecchia signora inglese e un abile samurai 侍 . Ad oggi essi vivono insieme alla giovane Federica e Incredible Fox. Il loro motto é: “Nel vivere tutto l’amore di cui dispone questo universo noi passeggiamo per territori contaminati dove spontaneamente esercitiamo le nostre visioni”. Signore e signori siamo lieti di presentarvi le nostre esercitazioni!
welcome