Pittura

“Dotata di una qualità pittorica che si inserisce nella “tradizione” delle avanguardie dagli anni ’50 in poi (Licini, Novelli, Perili, ecc…) colpisce che il segno e il gesto non siano di natura informale, ma contengono valori rintracciabili dalla aurea del movimento che il corpo umano assume e in sintesi è fortemente caratterizzato da una proprietà di pura pittura”

Bruno Aller , 2008

space

2020

Going in clockwise direction

2017-2014

Accettati

2017-2013

Unlivable City

2014-2008

“Going in clockwise direction”

I soggetti sono composizione e ritmo, sfidando il  limite dell’equilibrio nel quadro.  Un alfabeto di segni geometrici in cui il focus è sulla costruzione dei segni ed il loro movimento in ogni direzione.

“Accettati”

Accettati è una raccolta, un bestiario di ritratti di coscienza. La raccolta è composta da disegni, foto, maschere e costumi.  La riflessione sul mostruoso invitandolo a palesarsi come fantastico è un indagine collettiva ed intima.

Risponde all’esigenza di indagare sulla percezione della paura, la curiosità di scoprire chi sono i mostri che crescono e convivono con il nostro io.

“Unlivable City”

Il titolo trae ispirazione dal romanzo “le città invisibili” di Italo Calvino”.

“Le città invisibili” diventano “Le città invivibili”.

La serie nasce da un percorso psico-geografico per esplorare lo spazio non solo urbano.  Forte la relazione tra assenza e presenza di forme e colore. Tecnicamente il focus si sofferma su contrasti cromatici come corpo ed ritmo nei quadri.

Share Project :

  • Categories:
  • Share Project :