Pittura

unliveble city blu rave, acrilyc on cotton paper, 30x30 cm 2009

“Going in clockwise direction”

I soggetti sono la composizione ed il ritmo dei disegni preparatori per i quadri dell’omonima serie. La scelta cromatica è ridotta al massimo, la costruzione delle linee è estremamente grafica, come un alfabeto di segni geometrici in cui il focus è sulla costruzione dei segni ed il loro movimento.

“Accettati”

Accettati è un viaggio personale, i ritratti di coscienza raccolti in un bestiario composto da disegni, foto e sculture tessili.è una riflessione sul mostruoso invitandolo a palesarsi.

La raccolta è sia individuale sia frutto di collaborazioni. Risponde all’esigenza di porsi delle domande sulla percezione della paura, la curiosità di scoprire chi sono i mostri che crescono e convivono con il nostro io.La scelta cromatica è spesso vivace e ricca di contrasti su tela di cotone, la costruzione delle linee è estremamente gestuale.

“Unlivable City”

Il titolo trae ispirazione dal romanzo “le città invisibili” di Italo Calvino”.

“Le città invisibili” diventano “Le città invivibili”.

La serie nasce da un percorso psico-geografico per esplorare lo spazio non solo urbano. C’è una forte relazione tra l’assenza e la presenza di forme e colore in cui il vuoto ha un ruolo strutturale nell’intera composizione. Tecnicamente il focus si sofferma sui giochi cromatici, il corpo ed il ritmo.

Share Project :

  • Categories:
  • Share Project :